COME ORGANIZZARE UN PIC-NIC CON STILE!

Voglia di picnic? Il 18 giugno è la giornata mondiale del picnic e l’estate è alle porte. Stare su una coperta a quadri su un prato fioriti circondati dal dolce fruscio del vento, dai profumi della stagioni, degustando del buon cibo e magari un calice di vino, con i bimbi che scorazzano liberi: cosa c’è di meglio per godersi l’arrivo della bella stagione? Scopri come organizzare un pranzo all’aperto perfetto.

 

La location

Che sia al mare, in montagna o in campagna, passare del tempo all’aria aperta in famiglia e con gli amici offre un grande senso di libertà e benessere, ci fa evadere dai problemi quotidiani e dona relax. Ci sono luoghi naturali spettacolari dove passare una giornata all’aria aperta mangiando del buon cibo, bisogna individuare quello che più ci piace. Riserve naturali, laghi, fiumi, boschi, vallate montane con viste mozzafiato sulle vette alpine, colli tra vigneti e uliveti.

Il menù

Via libera al finger food, dai tradizionali panini con affettati e verdure o con la cotoletta, a salatini e polpette, oppure si può optare per qualche primo piatto completo, sostituendo alla pasta e al riso qualche cereale più ricercato, come farro o quinoa. L’importante sarà lasciarsi andare alla fantasia e a piatti colorati, non dimenticandosi verdura e frutta per un buffet salutare e fresco. Una buona idea sono gli spiedini di frutta e per un tocco chic si possono preparare delle verdure da intingere in qualche salsa o pinzimonio.

L’allestimento

L’allestimento sarà fondamentale per creare un’atmosfera romantica: oltre alla tovaglia a quadri, potrete scegliere cestini in vimini, piatti e tovaglioli colorati, calici per gli adulti dove degustare del buon vino fresco, cannucce decorate per i più piccoli. Se si aggiungeranno anche dei morbidi cuscini decorati e una musica di sottofondo, avrete lo scenario ideale!

Giochi

Un prato o una spiaggia sono quanto basta perché la fantasia di un bambino si scateni in un gioco libero. Ma se siete in una comitiva, potrete organizzare qualche gioco di squadra, dall’intramontabile partita a pallone, al tiro alla fune, o al volo dell’aquilone se il vento è sufficiente.

Il look

I tacchi o la cravatta non sono l’ideale, meglio t-shirt, pantaloni e scarpe comode, ma questo non significa che lo stile sia bandito, anzi! L’eleganza e la raffinatezza si potranno declinare in tema country, marinaro o floreale, a seconda anche della location e della stagione. Gonne al vento, motivi a righe e pois, fantasie floreali sia per grandi che per i piccoli. Cappelli di paglia e occhiali da sole sono d’obbligo! Decisamente unisex e sempre dall’effetto elegante è l’intramontabile Panama, mentre se si preferisce evocare un richiamo nostalgico scegliete la cloche, meglio se abbinato a un abbigliamento di stile vintage. Le bambine potranno sbizzarrirsi con vestiti floreali, oppure potranno giocare con un grintoso e ironico look di ispirazione pin up. Le più grandi potranno evocare uno stile più shabby e romantico con una gonna lunga o un look total white. Assolutamente bermuda per il maschietto o per la femminuccia che vuole sentirsi comoda: saranno gli accessori o l’abbinamento a rendere l’outfit trendy!

UNA PASQUA ROMANTICA E MODERNA PER LE NOSTRE BIMBE

Si avvicina una festa della tradizione cattolica molto sentita nel nostro Belpaese: la Pasqua! Sono giorni di festa e di allegria, all’insegna di uova di cioccolato e sorrisi, per grandi e bambini. Molti di noi ne approfittano per una vacanza fuori porta, altri per trascorrere dei bei momenti in famiglia e con gli amici.

Con la Pasqua arriva anche la primavera, regalandoci un’aria più tiepida e frizzante, giornate più lunghe, e più spesso soleggiate. La natura si risveglia e sbocciano i fiori. Quale momento migliore per un look romantico e che esprima la soavità e l’eleganza della Pasqua?

Sia che scegliate un pranzo al ristorante o che vi spostiate in campagna, dovrete trovare un outfit adatto al clima più mite, ma incerto, di questa stagione. Quindi, da un lato, sarebbe bello esprimere lo stile che questa occasione speciale richiede, dall’altro dovremmo dare la possibilità ai nostri bimbi di essere confortevoli e riparati da un eventuale abbassamento di temperatura o pioggia improvvisa.

Le tonalità chiare sono sicuramente predominanti per esprimere il significato della Pasqua. Per le nostre ragazzine che non apprezzano più il tulle e i vestiti perché si sentono grandi, potremmo optare per una camicia bianca dalle linee irregolari e ampie, accostata a un pantalone palazzo: l’eleganza non verrà meno perché il tessuto in pizzo e la tonalità rosa chiaro controbilanceranno il taglio sbarazzino. Così nostra figlia sarà libera di indossare le sue sneakers preferite.

Lo stesso accostamento può essere azzeccato anche per la sorellina, se ama sentirsi libera: combinando linee pratiche e morbide a materiali ricercati l’effetto sarà quello della modern cerimony, che rispecchia lo spirito della nostre figlie.

Se oltre al pranzo pasquale prevedete una passeggiata, un giubbino in pelle sarà perfetto per accompagnare un completo pantalone di colore bianco e camicia floreale. Non dimentichiamoci di giocare con gli accessori inserendo un cerchietto dallo stile romantico o un sandalo che strizza già l’occhio alla bella stagione.

Se, invece, per voi e le vostre piccole a Pasqua l’eleganza e la classicità sono una tradizione irrinunciabile, osate con vestiti dalle tonalità rosa e cipria e dalle linee raffinate, che renderanno le vostre bambine delle vere Audry Hepburn. Altrimenti, esprimete la Pasqua in perfetta sinergia con lo sbocciare della primavera, privilegiando fantasie floreali: la rosa per eccellenza, tra boccioli e fiori dischiusi coperti da un soave tessuto come il plumetis, l’effetto sarà romantico e sognante. Per una giornata davvero perfetta, all’insegna del buon gusto e della dolcezza.