PON PON: L’ADDOBBO FAI DA TE PERFETTO PER IL TUO ALBERO DI NATALE

Volete divertirvi insieme ai vostri bambini nel creare qualche addobbo per l’albero di Natale, rendendo
ancora più magico e caloroso questo periodo dell’anno? Magari dando all’albero un tocco personalizzato
che esprima la vostra famiglia. Tuttavia, avete poco tempo a disposizione, purtroppo, tra lavoro, impegni e
attività extra. Per di più, i vostri figli sono ancora piccoli per creazioni ardite, e nemmeno voi – a dirla tutta –
siete Miss Bricolage… eppure vorreste realizzare qualcosa di bello, che faccia la sua figura!


Abbiamo la decorazione che fa per voi! Il PON PON di lana: un addobbo versatile, allegro, trendy, che
potete creare senza troppa fatica, in modo facile e semplice. Basterà seguire queste brevi istruzioni:

MATERIALI

 CARTONCINO

 NASTRO ADESIVO

 FORBICI

 MATITA

 LANA COLORATA

REALIZZAZIONE

Procuratevi della lana, nei colori con cui volete addobbare il vostro albero e ricordate che più spesso è il filo
di lana e più saranno voluminose le vostre palline a forma di pon pon. Prendete un pezzo di cartone,
ritagliate un rettangolo e incidete un foro sempre a forma di rettangolo al suo interno. L'altezza del
rettangolo determinerà il diametro della pallina: se volete fare palline di dimensioni diverse basterà quindi
tagliare rettangoli di altezze diverse. Arrotolate la lana attorno al cartoncino fino a coprire tutto il buco
rettangolare interno.

A questo punto tagliate il filo piuttosto lungo, infilatelo nell'ago e passatelo lateralmente nel buco interno,
facendo fare un paio di giri, stringendo bene al centro la lana arrotolata e facendo dei nodi.

Tagliate la lana passando le forbici sui bordi laterali del cartoncino, prima da una parte e poi dall'altra.

Fate passare il pon pon attraverso il foro interno ed eccolo pronto per essere legato ai rami del vostro
albero. Ecco a voi un piccolo video tutorial che potrebbe esservi utile!

https://www.youtube.com/watch?v=Hz7t2NHyuTU

Oltre ad essere carino, è un elemento di tendenza nel look attuale, su capi e accessori sia di noi mamme
che delle nostre principesse. Dalle borse ai cerchietti, dai pullover ai cappelli, dalle scarpe alle gonne, via
libera a soffici e sbarazzini pon pon!

LA MAGIA DELLA NEVE IN UNA GIORNATA D’INVERNO

Quando vediamo la neve diventiamo tutti un po’ bambini: perché il suo bianco candore ci travolge, ci fa dimenticare la frenesia della vita quotidiana e ci lasciamo trasportare nell’atmosfera ovattata che essa produce, come se il suo manto coprisse ogni preoccupazione del presente e il tempo si fermasse. Figuriamoci quanta gioia provano i nostri piccoli! Osservare i dolci fiocchi che scendono dal cielo, calpestare la neve fresca, se non addirittura tuffarcisi! E poi i giochi che si possono fare sulla neve… il classico e intramontabile lancio di palle di neve, al quale nessun membro della famiglia può sfuggire! Inoltre, nessuna casa né nucleo famigliare dotato di bambini può esimersi dal creare un simpatico pupazzo di neve, che sarà sempre unico e inimitabile, personalizzato con i gadget della famiglia.

Nella stagione invernale, se la neve non scende dove si abita, si potranno accompagnare i bimbi in qualche località montana innevata, per una magica giornata fuori porta. In questa occasione, i nostri piccoli e piccole vedranno in ogni discesa la possibilità di buttarsi a razzo con lo slittino o con il bob.

Di certo, quando tetti, colline, strade, sono accarezzati dalla neve l’atmosfera si carica di poesia e di sogno. Il look non potrà che seguire questo stile, dando spazio al romanticismo e all’eleganza senza tempo! Cosa c’è di più adatto in un paesaggio innevato di una pelliccia di colore bianco?

Giacchine, colletti, inserti su felpe e vestiti… di pellicce di diversi colori e motivi potrete sbizzarrirvi scaldando corpo e cuore delle vostre principesse sulla neve e riecheggiando un’atmosfera fiabesca da Fratelli Grimm!

Ovviamente il piumino dal candido colore bianco sarà un must have per sfidarsi a palle di neve, accompagnato da berretti impreziositi di perle o cuffie in peluche. Se il rosa è il loro colore prediletto, accontentatele con un piumino dalla linea elegante ma anche confortevole e caldo. Per le vostre ragazze, un piumino corto color silver darà un tocco grintoso perfetto.

Non ci scorderemo mai giornate così se saranno condite di spensieratezza e voglia di stare insieme! I nostri piccoli si rivedranno nelle foto ricordo e anche da grandi sentiranno di nuovo quella frizzante felicità innevata.

VIVERE IL NATALE COME PICCOLE PRINCIPESSE!

È partita l’attesa del momento più magico dell’anno, tanto sognato e desiderato dai nostro  piccoli. Natale vuol dire famiglia, incontri, calore di casa, piccoli sogni che si avverano. Guardiamo gli occhi dei nostri figli e delle nostre figlie che brillano e comprendiamo quanto sia bello sognare.
Perché non arricchire l’incanto della notte di Natale con un look davvero sognante, da principesse che fanno della fantasia e della grazia gli ingredienti del loro mondo?
Sappiamo che le nostre bambine sono già perfette, ma ci piace impreziosirle con capi e tessuti che ne esaltino la dolcezza e la forza. Vediamo quindi quali sono le tendenze per il Natale 2018, in modo da scegliere un abito elegante e alla moda. Il colore rosso non può mancare nel look natalizio ma è riconfigurato in linee e fantasie estrose, che comunicano un concetto di eleganza moderno e che riprendono i trend attuali, come i motivi tropicali e boschivi, uccelli, scoiattoli, volpi, pigne e fiori, in un connubio tra fantasia e modernità che rispecchia le nostre bambine. Anche tra i materiali c’è interazione eclettica: dal tulle alla pelliccia, dal dettaglio in raso alla felpa.

Un evergreen del Natale e della stagione invernale è sicuramente il motivo scozzese, che però può essere rivisitato in uno stile più grintoso e contemporaneo, che esprime al meglio la personalità delle nostre principesse moderne: poetiche, ma autonome e grintose.

Un vestito elegante per il Natale è sicuramente di colore blu, e acquista una nota estrosa se ha la fantasia di un cielo stellato, proprio come la notte magica di Natale, facendo sentire le nostre piccole dentro a un sogno.

A questa eleganza basterà aggiungere uno scaldacuore o una pelliccia di colore pastello e le nostre bambine saranno pronte per trascorrere un Natale indimenticabile, in un ambiente perfetto, con l’albero di Natale ricco di addobbi, lucine e candele, ghirlande, e tanti regali da scartare, rigorosamente tutti insieme. Perché la cosa più importante è vivere la festa in buona compagnia, circondati di affetto e gioia.

BERLINO A PROVA DI BAMBINI!

Vorreste fare un viaggio in qualche capitale europea con tutta la famiglia ma temete l’eccessiva frenesia della metropoli? La grande città non vi sembra adatta per piccole pesti a caccia di avventure? Abbiamo la meta che fa per voi: Berlino, una città ideale per conciliare voglia di città e slow travelling!

Berlino è una capitale europea che racconta la storia più recente del Novecento, moderna, interculturale, ma al tempo stesso molto più rilassata rispetto ad altre grandi metropoli. Potrete andare a spasso per i quartieri dell’ex Germania.

Est, respirando il clima di quel tempo. Da non perdere, in particolare, una passeggiata al quartiere alternativo, hipster e multiculturale di Kreuzberg , dove si mescolano sapori turchi e forme artistiche contemporanee, dalla street art ai negozietti di design e stampe artigianali. Se volete fare un tuffo nel passato potrete visitare il museo della DDR, la Repubblica Democratica Tedesca (https://www.ddr-museum.de/en), che offre la possibilità a grandi e piccini di fare esperienza degli oggetti simbolo della Germania Est, come l’auto Trabant, toccandoli con mano.

Inoltre, tappa imprescindibile sarà il percorso lungo i resti di quello che era il Muro di Berlino, che divideva in due parti la città, e segnava la divisione tra i due grandi mondi Ovest ed Est durante il periodo della Guerra Fredda. I vostri bambini si divertiranno ad osservare i grandi murales realizzati da diversi artisti per commemorare l’evento della caduta del muro, lungo l’East Side Gallery, una vera galleria di street art a cielo aperto.

I luoghi en plein air da visitare non mancano, perfetti per i nostri bambini che adorano scorazzare liberi. Dal Memoriale dell’Olocausto, che, oltre a ricordare con i suoi massi grigi il disorientante passato della Shoa, è anche un attrattivo labirinto per i piccoli, ai numerosi parchi urbani: uno fra tutti il Tiegarten, polmone verde nel cuore della città, sarà un itinerario adatto a noi famiglie percorrerlo dall’imponente Porta di Brandeburgo fino alla colonna della Vittoria.

Se preferite luoghi più alternativi e meno turistici, potrete fare una passeggiata domenicale al MauerPark nel quartiere radical-chic di Prenzlauer Berg, affollato di berlinesi che cercano l’occasione al mercato delle pulci o si godono la bella stagione seduti  in uno dei graziosi caffè lungo le vie del quartiere, tra palazzi signorili tutti perfettamente restaurati. Atmosfera diversa si vive in un altro parco molto amato dai berlinesi con le loro famiglie: il Tempelhofer Feld, un tempo un aeroporto, ora la sua pista di atterraggio è diventata una pista per jogging, skate e pattini e un luogo perfetto per far volare gli aquiloni. Se non avete portato con voi un aquilone, basterà far visita a un negozio davvero speciale , “Flying colors” (Eisenach Strasse 81, Lun-ven 11-19; sab 11.17), dove troverete tutto ciò che vola, frisbee, boomerang colorati, persino deltaplani!

Il fascino di Berlino è proprio la possibilità di passare da luoghi quasi bucolici ad aree moderne che offrono esempi di architettura contemporanea: fra tutti, Postdamer Platz, centro di un nuovo quartiere residenziale, direzionale e commerciale, con il complesso di edifici Sony Center. Qui potrete portare i vostri bimbi a Legoland e fare shopping scegliendo capi tra le più importanti firme nel vicino centro commerciale.

Non dimentichiamoci, infatti, di coccolarci con un po’ di shopping, cogliendo l’occasione per scovare qualche capo ricercato e qualche boutique particolarmente glamour, anche per i nostri piccoli, magari regalando loro un outfit in stile nordico, basato su tessuti ecologici molto in voga a Berlino. Merita una visita il Quartier 206 in Friedrichstrasse, un sontuoso centro commerciale dalle gallerie ornate di piastrelle, collegato all’elegante Quartier 207 dove si trovano le Galeries Lafayette: qui un intero piano è riservato ai più giovani!

E se i vostri esploratori sono stanchi di shopping e cultura, potranno sicuramente trovare da divertirsi in una delle ben 1842 aree gioco che popolano Berlino. Infine, potrete rilassarvi in qualche family caffè, attorniati da genitori ipertecnologici e alla moda, nella signorile Charlottenburg a Berlino Ovest, magari gustando una fetta di torta alle mele e cannella.

Ora non vi resta che partire per provare anche voi quanto sia baby friendly e ospitale questa città!

A SPASSO PER LONDRA!

Voglia di volare in una grande metropoli con vostra figlia per un weekend rock, moderno, ma anche all’insegna della cultura e del verde? Niente di meglio di Londra per esaudire il vostro desiderio di stile contemporaneo ed eclettico!

Londra è una vera grande metropoli, con una varietà di attrazioni e opportunità culturali e ricreative. Avrete l’imbarazzo della scelta per divertirvi con le vostre piccole! Vi diamo una lista di mete imperdibili da vedere nella grande capitale britannica.

1. Big Ben, Parlamento di Londra e London Bridge

Tre famose icone della città, che anche i nostri piccoli visitatori potranno vedere e imprimere nella memoria

2. Buckingam Palace

La casa della regina, dove è imperdibile il cambio della guardia (da verificare gli orari on line) e lungo il viale principale la parata a cavallo delle guardie della regina: uno spettacolo per i bambini!

3. Hyde Park

Londra offre una grande varietà di parchi spettacolari, ricchi di flora e fauna. Tra questi, una meta imprescindibile e a portata degli itinerari di visita della città, è certamente Hyde Park. Con 142 ettari, si può andare in bicicletta, in pedalò sul laghetto, correre a perdifiato nei suoi immensi prati. Per i bambini è assolutamente da godersi il Diana Memorial Playground, bellissima area attrezzata per bambini con un'enorme nave pirata.

4. Tate Modern

Ex centrale elettrica convertita in museo d’arte del Novecento dall’allestimento leggero e divertente, perfettamente adatto ai bambini, e usciti dal museo godetevi la vista della città lungo il Tamigi, percorrendo il ponte pedonale Millenium Bridge

5. British Museum

Sito culto, a ingresso gratuito, di alcuni dei più importanti reperti storici mondiali quali la stele di Rosetta e i resti del Partenone, ha anche una struttura ampia in cui i bambini saranno liberi di scorrazzare, seppure con il dovuto rispetto per chi si sta godendo la visione di capolavori della storia umana.

 

6. Natural History Museum e Science Museum

Due edifici storici e imponenti, ma con un allestimento interattivo e adatto a bimbi e ragazzi, che saranno affascinati dagli scheletri di dinosauri, dal viaggio al centro della terra e dai veicoli di ogni epoca, aereoplani e missili sospesi a mezz’aria. Per di più sono gratuiti, come la maggior parte dei musei londinesi.

7. Piccadilly Circus

Il fulcro del lato consumistico di Londra, , con le sue insegne luminose, dal quale si diramano le vie più nevralgiche dello shopping

8. Camden Town

Uscendo dalle mete più tradizionali per vedere il lato alternativo e punk di Londra, fate una passeggiata per i mercatini vintage di questo quartiere a nord di Londra dove si trovano i locali più rock della città e i capi più eccentrici in tipico stile londinese

9. Un giro sull’autobus rosso a due piani

Sarà uno spasso sedersi in prima fila al piano superiore e osservare palazzi e quartieri moderni della capitale inglese.

10. Negozi per bambini

I negozi dove portare i bambini non mancano in questa grande città, Hamleys su Regent Street è un vero paradiso infantile: con sette piani, è il più grande e fornito negozio di giocattoli al mondo. Altra tappa immancabile è il reparto giocattoli di Harrods, dove un souvenir assolutamente d’eccezione è il Christmas Bear che ogni anno Harrods crea con nome e anno di uscita, un ricordo di viaggio che rimarrà per tutta la vita. Non dimentichiamoci l’M&M Store nella frequentatissima Leicester Square: quattro piani interamente dedicati alle noccioline di cioccolato famosissime in tutto il mondo! Anche per lo shopping potrete sbizzarrirvi scegliendo tra le boutique di Knightsbridge i capi più glamour. Per le vostre piccole globetrotter consigliamo di fare una tappa nel reparto bambini del centro commerciale Harvey Nichols. (INSERIRE LINK E FOTO DEL NEGOZIO)

Quale look sfoggiare nella capitale britannica per le vostre piccole viaggiatrici? Sicuramente un mix di modernità cosmopolita ed eleganza di reminescenza regale. Tessuti morbidi e pantaloni dalle linee ampie per muoversi in modo confortevole, combinati con dettagli e accessori raffinati.

 

PRONTE PER IL BLACK FRIDAY? I CONSIGLI PER FARE OTTIMI AFFARI.

Il Black Friday è in arrivo. Da alcuni anni anche in Italia ha preso piede una tradizione importata dagli Stati Uniti. Si riferisce al venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento e dà inizio alla stagione dello shopping natalizio, che i negozianti incentivano grazie a importanti sconti riservati esclusivamente a questo giorno.

Vi siete mai chieste perché si chiama “nero”? Secondo la leggenda, negli anni Settanta, quando fu istituito, i registri di cassa dei negozi venivano compilati a penna, usando inchiostro rosso per i conti in perdita, nero per quelli in attivo. E durante il venerdì dopo il ringraziamento, grazie ai saldi concessi, i conti finivano ovviamente in nero.

Di anno in anno, si intensifica l’attesa di questo giorno e sempre più negozi e brand offrono una campagna di promozioni, sia off line che on line, dai colossi dell’e-commerce come Amazon, alle boutique d’alta moda. Ormai qualunque negoziante o marchio non può restare indifferente a questa iniziativa e vi partecipa.

Quindi, segniamoci la data per il 2018: 23 novembre, e iniziamo a pianificare la caccia all’affare!

Come orientarsi e scovare davvero prodotti convenienti? La strategia migliore è quella di individuare in anticipo quali sono i capi che si desidererebbero acquistare, magari proprio quelli che hanno un prezzo poco accessibile solitamente. Sarà importante vedere quanto costano normalmente. Quindi, all’arrivo del fatidico venerdì si potrà verificare se c’è effettivamente uno sconto e se la differenza di prezzo è davvero significativa.

Può rivelarsi un’opportunità per aggiornare il guardaroba invernale non solo di noi mamme, ma anche dei nostri piccoli combinando outfit originali e alla moda senza eccessive spese. Possiamo approfittare del Black Friday per creare un look per le imminenti festività natalizie oppure per le fredde giornate invernali. Potremmo allora comporre nelle settimane precedenti l’outfit con diversi capi e tenerne nota nella nostra apposita wish list di shopping da bambini.

Spazio anche alla fantasia sugli accessori, approfittando dell’occasione per aggiungere qualche dettaglio più originale, eccentrico o firmato. Può essere un cappello per il nostro maschietto o un poncho per le bambine, oppure cerchietti e bigiotteria per le nostre ragazze.

L’importante è trovare il giusto equilibrio tra voglia di shopping e qualità dei prodotti, senza cadere nella facile frenesia da Black Friday compulsivo. Come sempre, un occhio di riguardo allo stile, anche per i nostri piccoli!

ROSA, ROSA, ROSA… TANTE TONALITA’ PER IL LOOK INVERNALE DELLE NOSTRE BAMBINE

Il rosa è un colore carico di significati, emozioni, storia. Associato a tenerezza, dolcezza, caramelle, bambole e a tutto l’universo delle bambine, in realtà è molto di più di questo. Basti pensare che fino a poco più di un secolo fa era esclusivo uso maschile, mentre la femminilità era espressa dal “vergineo” azzurro.

Se fino a poco tempo deteneva l’esclusività femminile, ora finalmente si è sganciato da questa simbologia per approdare a essere un colore provocatoriamente unisex. Altro che innocente, si è elevato ad essere trasgressivo e allegro, ed è diventato protagonista nell’interior design e nella grafica, nell’abbigliamento e nella ceramica. Dal cipria al confetto, dal pastello al fluo, le tonalità sulle quali si può declinare il rosa sono variabilissime e li danno una grande varietà di effetti.

Proviamo a interpretarlo da questa prospettiva più pop anche nei vestiti delle nostre bambine, che lo scelgono quasi sempre come il colore preferito e non resistono a un abito in tonalità rosa. Come possiamo quindi inserirlo nel guardaroba delle nostre bambine, rispettando la loro predilezione ma uscendo dalla monotonia, dalla ripetizione e dal cliché?

Per prima cosa, basterà giocare con il materiale, scegliendo di colorare di rosa felpe e inserti in pelliccia. In questo modo daremo uno stile moderno al look delle nostre figlie.

Le molteplici tonalità di rosa daranno effetti diversi, così il rosa antico per il cappotto della nostra bimba le darà un tocco di classicità e bon ton alla Audrey Hepburn, ma l’inserto in pelliccia la renderà trendy.

Il rosa è ovviamente un colore che si presta ad abiti da cerimonia. Lo possiamo far uscire dalla monotonia scegliendo fantasie tropicali e boschive di tendenza e giocando sull’accostamento di tessuti, dal tulle alla pelliccia.

 

È ancora più interessante se inserito nel look per la stagione invernale: darà un tocco chiaro illuminando giornate grigie e corte e rendendo preziose ed eleganti cerimonie nella stagione fredda. Immaginatevi come risplende di magia e poesia la vostra piccola con un abito di colore rosa sulla città innevata!

Se per le piccoline è un colore prediletto, nel corso degli anni questo amore si affievola, tanto che spesso le nostre ragazzine lo evitano perché lo associano all’infanzia e a un mondo in cui non si riconoscono più. Come farlo indossare anche a loro? Di certo, sarà meglio privilegiare linee pratiche e casual, meglio senza troppi bottoncini. Inoltre, basterà porre attenzione al dettaglio: una rifinitura, un inserto in un altro materiale, un’applicazione, in modo da dargli più carattere e modernità. Un’altra strategia è l’ accoppiata con il colore nero: giocare sull’interazione rosa-nero renderà le nostre ragazze eleganti ma grintose, ancor di più se si gioca sull’accostamento di materiali e linee. Inserendo, per esempio, dei dettagli in tulle nero sul colore rosa chiaro, ne uscirà un capo raffinato, adatto anche alle occasioni particolari.

Infine, saranno importanti gli accessori da accostare: anfibi o sneakers per sdrammatizzare il romanticismo, una piccola borsa colorata o uno zainetto e la nostra bambina si sentirà perfettamente a proprio agio, tanto per una gita fuori porta quanto per una giornata speciale. Quindi, non un solo rosa, ma tanti rosa in libertà e senza preconcetti!

GODIAMOCI L’AUTUNNO CON UNA BELLA GITA!

I bambini hanno bisogno di stare all’aria aperta, giocare, esplorare la natura, scoprire cose nuove. Il weekend è il momento giusto per trascorrere una giornata divertente e spensierata tutti insieme, per staccare dalla frenesia quotidiana e rigenerarsi.

Se d’estate si prediligono le vacanze al mare o in montagna, l’autunno e l’inverno riservano tantissime occasioni per gita fuori porta ed escursioni.

Pensiamo alla magia che offre l’autunno, in particolare, la possibilità di godere del cosiddetto folliage, ovvero il fenomeno delle foglie sugli alberi che si trasformano dal colore verde ai colori rosso, giallo, arancione, marrone, inconfondibilmente autunnali. È il caso di alberi spettacolari come sequoie, querce o maestosi aceri, ma anche di arbusti comuni alle nostre campagne come faggi, larici, castagni, oltre che di numerose specie di piante selvatiche. Si dice che il periodo migliore per apprezzarlo sia dai primi giorni di ottobre al giorno di San Martino (11 novembre). Osservare questo spettacolo è una esperienza unica e si può vivere in tantissimi luoghi in Italia, sia negli spazi meno contaminati dall’uomo che nei parchi delle nostre città: dal Parco Sempione a Milano a Villa Borghese a Roma, dalla Val di Non in Alto Adige al Parco Nazionale della Sila in Calabria… avrete l’imbarazzo della scelta e di sicuro troverete un luogo vicino a dove abitate per poter ammirare questa poesia. Camminare sulle foglie che scricchiolano, osservare i colori della natura, gustare le delizie della stagione donerà serenità a tutta la famiglia, piccini e grandi.

Un’altra bellissima esperienza da proporre ai nostri bambini in autunno è la raccolta delle castagne. Basterà percorrere qualche sentiero in collina per divertirsi a riempire cestini in vimini e borsette vintage con queste prelibatezze, facendo a gara a chi ne raccoglie di più! Si potrà poi concludere al meglio la gita in qualche ristorante locale che offra un menù con prodotti di stagione: via libera al risotto alla zucca!

Se siete appassionati di montagna, potrete percorrere qualche sentiero non ancora innevato. L’importante sarà coinvolgere i bambini attraverso degli itinerari adatti alle loro capacità e in qualche modo accattivanti. Quando infatti c’è una motivazione forte, una meta tanto attesa o la promessa di un’attività speciale, è tutto molto più facile.

Un’idea originale e adatta a tutta la famiglia è ArteSella in Val di Sella, un percorso in cui arte e natura si intrecciano. È un modo diverso di interpretare la montagna, in cui oltre alla bellezza della natura si possono ammirare opere e installazioni artistiche che sono in perfetta simbiosi con l’ambiente. I bambini si divertiranno tantissimo sulle strutture che incontreranno lungo l’itinerario e interagiranno come fossero dei giochi.

Quando il clima non è ancora troppo rigido, lasciamoci coinvolgere dalla natura e privilegiamo scampagnate ed esplorazioni all’aria aperta, dove i nostri bambini possono stare in libertà e rilassarsi rispetto alle regole e alla routine frenetica della settimana. Potrete prediligere un outfit comodo e casual, che permetta loro di proteggersi dal freddo e dal vento: un piumino sarà d’obbligo. Ma potrete impreziosire i vostri piccoli esploratori con un look trendy, giocando sulle felpe per bambina o sugli accessori come berretti e stivali: inserti in pelliccia, applicazioni con pon pon, zainetti argentati… per essere alla moda anche fuori porta.

ARRIVA HALLOWEEN! COME ORGANIZZARE UNA FESTA “DA PAURA”

I bambini amano in modo particolare la festa di Halloween. Probabilmente perché i principali oggetti delle loro paure – mostri, fantasmi, esseri orribili, creature sanguinose o sdentate – , possono essere esorcizzati nel puro divertimento di una festa. I nostri piccoli si caricano di emozione e adrenalina, attendendo con trepidazione il momento in cui si travestiranno e insieme alle loro amichette e amichetti faranno paura a “tutta la città”!
Noi mamme ci riempiamo di gioia nel vederli così felici e siamo disposte a preparare al meglio questo evento dell’anno. Cosa non può mancare in una festa perfettamente mostruosa? Di cosa dobbiamo assolutamente occuparci?
Innanzitutto, il simbolo per eccellenza di Halloween: la zucca. Sarà importante sceglierne una dal colore vivace e brillante e dalla forma tonda. La potremo intagliare insieme ai bambini personalizzandola con denti e occhi e vi accenderemo all’interno una candela.

Il travestimento. Halloween è una festa in maschera e sarà fondamentale per i nostri bambini e bambine scegliere il costume che più piace. I più gettonati sono sicuramente la streghetta, il fantasma, lo scheletro, la mummia. Ma si può lasciare spazio alla fantasia e sbizzarrirsi con qualche make up particolare, come delle gocce di sangue, qualche vistosa cicatrice o una ragnatela. Se, invece, i vostri figli non amano essere in maschera, potrete coinvolgerli e farli sentire parte della festa scegliendo insieme a loro un outfit total black, come una felpa e un pantalone di colore nero, magari aggiungendoci qualche accessorio vistoso come un fermaglio a pon pon o un coprispalle in pelliccia nera per la vostra bambina.

L’allestimento dovrà essere da brividi, con qualche ghirlanda a tema scheletro o zucca, palloncini arancioni e neri, zombie appesi alle pareti, tovaglie di colore nero e viola.

Dovrete poi dare libero sfogo alla vostra creatività in cucina, preparando snack paurosi, come dita mozzate, facce di mostri, scheletri e fantasmi, occhi di strega… i bambini adoreranno cucinarle questi piatti insieme a voi e non vedranno l’ora di condividerli in famiglia o con gli amici. Anche la torta sarà a tema: una torta al cioccolato con un ragno sul top, oppure una torta a strati con i colori di Halloween.

Il momento preferito per i bambini è il classico e intramontabile tour “Dolcetto o Scherzetto” per le strade. Se i vostri vicini di casa non sono abituati a questa tradizione, potreste avvisarli dell’evento e rifornirli, voi stessi, di dolciumi da consegnare ai piccoli mostri. Un altro suggerimento è quello di preparare alcuni giorni prima un volantino nel quale spiegate cos’è la festa di Halloween e come si svolge e distribuirlo nelle cassette della posta del quartiere o del condominio. La mattina precedente potrete fare un giro per chiedere chi vuole partecipare.

Potrete intrattenere i vostri piccoli con qualche gioco a tema, come la ragnatela gigante, il bowling con i rotoli di carta igienica o il canestro con la bocca del mostro. Se, invece, i vostri figli sono un po’ più grandicelli, potrete proporre un bel film horror da guardare in compagnia, intervallato magari da qualche scherzetto a sorpresa, quando non se lo aspettano: di certo farà sobbalzare anche i ragazzi che si credono già grandi e impavidi!
Dopo tutto questo lavoro, il divertimento sarà assicurato, non solo per i vostri piccoli, ma anche per noi adulti!

BACK TO SCHOOL!

RIPARTIAMO TUTTI INSIEME ALLA CARICA!

Eccoci arrivati alla fatidica fine delle lunghe vacanze estive e al rientro a scuola. Ai ritmi lenti delle giornate estive si sostituisce la routine più frenetica fatta di orari prestabiliti dalla scuola e dal lavoro di noi genitori. È importante, quindi, che tutta la famiglia riprenda il suo ritmo con serenità ed entusiasmo.
A volte, bambini e ragazzi fanno fatica ad accettare la fine dell’estate, con la sua atmosfera ovattata e libera, senza gli impegni della scuola. Si può aiutare i propri bimbi ad affrontare questo ritorno alla normalità mettendo in evidenza gli aspetti positivi che esso comporta: si rivedono i compagni e le compagne, si riprendono le attività sportive e si susseguiranno le feste di compleanno, le belle festività come il Natale e il Carnevale, si impareranno tante cose nuove. Inoltre, si può sottolineare ai propri figli che nel corso dei mesi cresceranno e diventeranno più grandi, cosa, questa, che di solito piace molto ai bambini, un po’ meno a noi mamme!
Possiamo far sentire i bambini come veri protagonisti del momento che stanno vivendo, facendo scegliere loro i nuovi accessori per la scuola: lo zaino, l’astuccio, i quaderni con i colori e i personaggi preferiti, penne, matite e tutto quanto serva, perché se saranno i nostri figli a sceglierli li useranno con più entusiasmo. Gli studi di pedagogia sottolineano, infatti, come i bambini siano più motivati nelle attività quotidiane se si sentono soggetti attivi e protagonisti. Allora, coinvolgiamoli anche nel rinnovo del look per l’ingresso a scuola, scegliendo insieme capi comodi ma anche trendy, che facciano sognare le nostre figlie e far sentire i maschietti al meglio con i loro nuovi outfit.
La felpa è sempre il must have dell’abbigliamento scolastico, spesso si tende a sminuirla pensandola come un capo anonimo. Al contrario, inserti, applicazioni e materiali la possono rendere trendy e attraente, dando addirittura alle nostre bambine uno stile romantico, perfetto per l’ingresso in classe. Le tonalità tenui del rosa sono apprezzate dalle bambine in ogni stagione, anche con l’arrivo dell’autunno.

Ci vogliono anche grinta e allegria per affrontare le prove dell’anno scolastico, scegliendo un look casual e disinvolto per ogni giorno della settimana. Per le ragazze il pantalone è di certo più pratico della gonna, ma anche un semplice morbido gaucho può essere grintoso combinandolo con felpe e t-shirt personalizzate con qualche dettaglio.

Per i nostri maschietti, nell’outfit “back to school” non può mancare la camicia, che renderà più serio anche il pantalone in felpa. Se ci mettiamo anche un pullover, ecco che i nostri ragazzi saranno perfetti scolaretti! Ma sempre comodi e originali.

Che sia una felpa per una bambina o un pantalone per una ragazza, l’importante è che il look scelto esprima la personalità unica e insostituibile di ognuno dei nostri bimbi e bimbe. Ci auguriamo che riescano a farlo anche sui banchi di scuola, mettendo al meglio in risalto le proprie doti e ascoltando le proprie inclinazioni! Sarà di certo fondamentale il lavoro di squadra fra alunni, insegnanti e genitori.
Quindi, buon inizio di scuola a tutti!